Donato Francesco Bianco

Donato Francesco Bianco nasce nel 1971 a Galatina e vive fino all’età di 19 anni a Sogliano Cavour (LE) nella meravigliosa Penisola Salentina fino al distacco da essa nel lontano 1990, quando decide di voler espandere il proprio bagaglio di esperienze personali trasferendosi al Nord.

L’avvicinamento al mondo dell’arte avviene quasi per caso, senza nessun preavviso, nessun cenno fino ad allora, da far presupporre una canalizzazione delle proprie emozioni, poi senza vergogna esposte a diverse platee.

Lettore irrefrenabile di giornali prevalentemente sportivi, senza mai tralasciare una costante veduta sul quotidiano, viene colpito da una notizia in fondo a destra della pagina di un giornale locale.

Un ragazzo italiano, invaghitosi di una prostituta, riesce a far arrestare i suoi protettori, toglierla dalla strada e sposarla. Cenerentola rivista ai giorni nostri nel 1996.

Non ho mai capito il vero motivo per cui ci sono rimasto fortemente colpito ma, in quel momento, era nata la necessità di raccontare e raccontarsi tramite le proprie emozioni, iniziando un percorso artistico ricco di avvenimenti“.

Nel 1999 la prima mostra ad una collettiva nel Castello dei Lion’s a Pontecchio Marconi a Bologna, sempre nel ’99 partecipa al Premio Leonardo da Vinci in Roma e con una commozione particolare, si aggiudica il suo Primo premio vincendo la sezione Poesia Visiva.

Si ripete con lo stesso premio sempre nell’edizione successiva e nel 2000 trasforma i suoi lavori di poesie e collage, in applicazioni, mantenendo sempre costante il suo motivo poetico principale.

Nel 2001 riceve il Titolo di Accademico Associato dall’AccademiaGreci Marino“ di Novara. Partecipa al Festival delle Arti dal primo anno della stessa edizione nella propria città di residenza.

Il 2005 vede un passaggio molto importante nella vita di Donato, quando a Senigallia partecipa alla 3° Rassegna d’Arte e LetteraturaUn uomo, la sua città“, vince il Primo premio e con il patrocinio degli Stati Uniti D’America, viene insignito del Titolo di Maestro Internazionale d’Arte

Nel 2006 alla rassegna “Stelle di Natale“ sempre a Senigallia vince il Primo premio.

All’inizio era curiosità nel vivere certe emozioni, spesso sentivo la pesantezza dei premi e altre volte gli stessi assumevano solo una forma oggettistica, era solo l’inizio di un percorso, con il tempo, l’essermi avvicinato al panorama giornalistico, mi ha fatto comprendere nuove versioni di una comunicazione artistica, una divulgazione molteplice e globale, raccontare non solo ciò che creano le proprie mani ma anche quelle degli altri, è stato il fascino più completo per chi ama l’arte e le sue variegate forme, dagli altri s’impara molto più che da se stessi“.

Dal 18/06/06 diventa Capo Redattore del Giornale online 2duerighe curando la Redazione di Bologna e il servizio espositivo per gli artisti nella galleria web fino alla morte del Direttore Leonardo Echeoni creatore del medesimo giornale.

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna, dal 29/09/2009.

Il 07/06/2010 raccogliendo le proprie esperienze e portando avanti le stesse linee editoriali che lo hanno visto nascere e crescere nel panorama giornalistico, fonda con l’editore Bianca Zanardi un nuovo giornale online, https://www.iltitolo.it, assumendone la carica di Direttore Responsabile, tecnico ed informatico e dal luglio del 2019 diventa proprietario ed editore. Il 24/12/2011 crea il canale televisivo il TitoloTV utilizzando il format televisivo L.E.O. © (Live Event Online) da lui stesso creato e depositato regolarmente in Siae, trattando tematiche come Cinema, Musica, Televisione e Spettacoli con uno sguardo costante sull’attualità.

Translate »